5 templi spirituali che sembrano ultraterreni

Indipendentemente dal credo di appartenenza, i siti religiosi sparsi per il mondo, costituiscono una vera e propria attrazione per i viaggiatori alla ricerca di destinazioni spirituali. Ci sono, infatti, templi antichi e moderni dedicati a divinità e centri spirituali caratterizzati da un’atmosfera così incredibile, da sembrare ultraterrena.

Nella maggior parte dei casi, la complessità e la bellezza architettonica di questi siti, diventa essa stessa una visione surreale assolutamente da osservare, meglio ancora se da vicino. Per questo abbiamo selezionato per voi 5 destinazioni da raggiungere per vivere un’esperienza al confine tra terreno e spirituale. Pronti a partire?

Wat Rong Khun

Il primo tempio che incontriamo nel nostro itinerario è quello di Wat Rong Khun, in Thailandia. Conosciuto anche come Tempio Bianco, questo edificio è realizzato interamente con il gesso ed è impreziosito con pezzi di vetro e specchi che, riflettendo i raggi del sole, creando un gioco di luci davvero incredibile.

Wat Rong Khun

L’intera struttura architettonica unisce elementi terreni e spirituali restituendo sensazioni davvero uniche a ogni passo. Iconico è il ponte da attraversare per raggiungere l’edificio principale. Circondato da mani che emergono dal terreno, questo passaggio è il simbolo della purificazione.

Tempio di Akshardham

Ci spostiamo ora in Nuova Delhi, in India, per ammirare uno dei più maestosi esempi di architettura indiana. L’intero complesso è stato costruito in soli 5 anni, grazie al lavoro continuo e senza sosta di oltre 10000 artigiani. Il tempio, che è di una bellezza straordinaria, ha ricevuto anche il Guinness World Record come

Leggi qui il post originale